Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Jack “Doki” Robertson, un principiante della Rainbow Six SiegeProfessional League, è stato bandito dal gioco questa settimana nel bel mezzo di un ruscello.

Il giocatore di Natus Vincere è stato bandito nel bel mezzo di una partita nel suo flusso per “comportamento tossico”. Anche se Doki è noto per provocare costantemente provocazioni, soprattutto quando si confronta con Fabian Hollsten di G2 Esports, essere vietato per comportamento tossico di solito accade quando si viola il codice di condotta Ubisoft in modo molto forte.

Non si sa l’esatto motivo del divieto di Doki, ma ha ricevuto un messaggio all’interno del gioco che diceva “sei stato sospeso in modo permanente per comportamento tossico”.

HAHHAHAHAHAHaHaHa

Clip di DokiR6 Playing Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege – Clipped by AffyR6

È stato molto discusso ciò che in realtà costituisce un comportamento tossico nella comunità assedio. Provocazioni di qualsiasi tipo, anche se sono considerate “amichevoli”, possono provocare lamentele di comportamento tossico. Anche se ogni giocatore può segnalare qualsiasi altro per qualsiasi motivo che trova opportuno, di solito gli account con un alto volume di reclami sono indagati.

Doki su Twitter

Strano modo per terminare un ruscello… Vi terrà aggiornati su Twitter non appena ho una risposta indietro o almeno un “perché” Ma confuso, speriamo di poter arrivare in fondo.

Una cosa che può causare problemi ai giocatori è usare le scorciatoie. L’uso delle scorciatoie è molto comune, soprattutto con il crescente numero di giocatori che hanno optato per tastiere più piccole, con il 60% dei tasti. Il problema più grande con questo è che non hanno tasti freccia con questo tipo di tastiera, e possono utilizzare un programma come Autohotkey per riprogrammare alcuni tasti come frecce. Questo può essere interpretato dal sistema di gioco come uso dannoso di programmi esterni, causando il giocatore di essere vietato.

Non è ancora noto il motivo specifico di Doki essere vietato, ma ha promesso di mantenere i fan aggiornati durante il tentativo di risolvere la situazione. I divieti immeritati sono già accaduti prima, e Ubisoft di solito ha un buon contatto con i giocatori per risolvere le sospensioni. Nel caso di Doki, il tuo account sarà probabilmente ripristinato da Ubisoft.

I tifosi del Doki possono vederlo alla sua prossima partita nella lega professionistica contro l’PENTA al ritorno della divisione europea il 4 ottobre.

Articolo originariamente pubblicato da Colton Deck in inglese a Dot Esports il 02 ottobre.