Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

World of Warcraft Classic ha avuto un lancio monumentale, MOVING il genere MMORPG e attirando milioni di nuovi giocatori.

L’aspettativa, tuttavia, si è stabilizzata ora che i giocatori hanno raggiunto il livello massimo e completato il contenuto di base. Il risultato è che le code si stanno riducendo e il numero di giocatori è diminuito.

Fortunatamente, Classic non è ancora finito. Ci sono un totale di sei fasi, ognuna con nuovi dungeon, incursioni e sistemi, così come il gioco originale.

La fase due sarà molto importante per riportare i vecchi giocatori WoW e, chissà, istigare quelli nuovi.

Cosa porterà la fase due a WoW Classic?

I leader mondiali arrivano al Classic in Fase due, portando nuovi contenuti e nuove attrezzature. Oltre al nucleo fuso e alla tana di Onyxia, ci saranno due nuovi capi.

Lord Kazzak girovaga per il cancello nero alla barriera dell’inferno, mentre Azuregos si troverà ad Azshara. Tutti i boss dovranno essere sconfitti in un gruppo di incursioni, aumentando le possibilità di ottenere equipaggiamento. Anche il Crudele Dungeon di Glàdio, che si trova a Feralas, verrà aggiunto al gioco.

La cosa più importante, tuttavia, è che il sistema di onore PvP e le ricompense di classifica saranno aggiunti. Questo dà un motivo per combattere contro la fazione avversaria, permettendo ai giocatori di guadagnare onore e attrezzature epiche. Ci saranno 14 valutazioni in tutto, ognuna delle quali sblocca nuovi premi, tra cui attrezzature e titoli.

Questo riporta il PvP al gioco, specialmente nelle aree contese come la giungla di Espinhao e il controfort Eira dos Montes. Ma la stessa azione verrà con i campi di battaglia nella fase tre.

Quando verrà lanciata la fase due?

Blizzard ha indicato che le fasi verranno rilasciate in un intervallo di tempo simile agli aggiornamenti del gioco originale.

La data ufficiale della seconda fase non è ancora stata rivelata, ma a meno che non succeda qualcosa di drastico, dovrebbe uscire tre mesi dopo il lancio. In questo caso, la fase due può essere avviata a partire da novembre 2019.

Articolo originariamente pubblicato da Jerome Heath in inglese a Dot Esports il 30 settembre.